Che cos’è una corrente indotta?

La corrente indotta è una corrente che si manifesta in un circuito ogni volta che questo è posto in una regione di spazio dove è presente un campo magnetico variabile nel tempo. In accordo con la legge di Faraday, che afferma che la forza elettromotrice indotta è direttamente proporzionale alla rapidità con cui varia il flusso di campo magnetico attraverso la superficie definita dal circuito, la corrente indotta è presente fino a quando vi è una variazione di tale flusso ed è tanto maggiore quanto più rapida è la variazione. Il verso della corrente indotta si determina con la legge di Lenz: il verso di tale corrente è tale da produrre un campo magnetico che tende a opporsi alla variazione di flusso del campo magnetico che l’ha generata.

Che cos’è una corrente elettrica continua?

 

La corrente elettrica si definisce continua o stazionaria quando la sua intensità si mantiene costante nel tempo. L’intensità della corrente elettrica è definita come cioè è il rapporto tra la quantità di carica che passa attraverso una sezione trasversale di un conduttore in un intervallo di tempo e medesimo. L’unità di misura della corrente elettrica nel Sistema Internazionale è l’ampère (simbolo A) definito come il rapporto tra la carica elettrica (coulomb, simbolo C) e l’intervallo di tempo (secondi, simbolo s).

Illustra il funzionamento di un elettroscopio

L’elettroscopio è uno strumento fisico che serve a verificare se un oggetto è elettricamente carico. L’elettroscopio è costituito da un recipiente di vetro all’interno del quale è posta una bacchetta metallica verticale che presenta alla sua estremità superiore una sferetta metallica e all’estremità inferiore due sottili foglioline metalliche. Avvicinando all’elettroscopio ad esempio una bacchetta carica positivamente, per effetto dell’induzione elettrostatica, nella parte dell’elettroscopio più vicina alla bacchetta si concentreranno le cariche negative. Le cariche positive si accumuleranno invece sulle foglioline che, avendo assunto la stessa carica, tenderanno ad allontanarsi. La loro divaricazione evidenzia che il corpo che è stato avvicinato all’elettroscopio è carico elettricamente. Se le foglioline non si muovono, l’oggetto è invece elettricamente neutro.